Papilloma invertito

Il papilloma invertito è un tumore benigno a localizzazione nei seni paranasali , nella maggioranza dei casi la sede di origine è il meato medio in prossimità dell’ostio naturale del mascellare. Solitamente si presenta come una neoformazione di aspetto polipoide verrucoide a crescita monolaterale,caratteristica di questa lesione è la aggressività locale nei confronti delle strutture circostanti come la lamina cribrosa e la lamina papiracea. In una percentuale minore di casi la associazione con carcinoma squamoso maligno può essere riscontrata.
Il sesso maschile risulta essere il più colpito , l’età coinvolta è quella adulta con un picco tra i 50 ed i 70 anni .

Sintomi

I sintomi caratteristici sono rappresentati dalla ostruzione nasale monolaterale in associazione con rinorrea purulenta , in alcuni casi sono presenti episodi di epistassi

Trattamento

Il trattamento di queste forme è chirurgico e la tecnica endoscopica esclusiva rappresenta il gold standard anche per i papillomi invertiti con estensione alla lamina cribra, alla lamina papiracea, alla parete laterale del mascellare e alla fossa infratemporale. Papillomi invertiti con sede craniale a livello frontale necessitano invece di trattamento combinato. La prognosi dopo rimozione è favorevole anche se la recidiva è possibile , e pertanto è necessario eseguire un follow-up con Risonanza magnetica